Insieme per vincere il disagio Psichico

Prodotto dal laboratorio di serigrafia del Collettivo d'Arte Arcobaleno, Trieste, 1974

Manifesti Arcobaleno:
Si tratta di uno spazio cartaceo con il titolo "Arcobaleno" a disposizione per essere riempito da disegni, fotografie, messaggi, comunicazioni, convocazioni di riunioni, poesie ecc. aperto a chiunque (ricoverati, medici, infermieri, volontari, sindacalisti, artisti ecc.) promossi dai collettivi d'arte Arcobaleno.

Sono spettinata
Vorrei pettinarmi
Per pettinarmi mi occorre un pettine
Ho bisogno di un pettine
Ma non possiedo un pettine
Ho diritto a un pettine
Voglio un pettine!

 

...." Quel concerto di fine maggio del 1974 nel manicomio di Trieste, Ornette Coleman lo ricorda benissimo e ha voglia di raccontarlo. “It was really very unique", molto speciale. Non mi ero mai trovato in un ambiente così particolare. Non avevamo la minima idea di chi potesse esserci in quell’ospedale, ci siamo trovati fra tanta gente di tutti i tipi e certo non avresti potuto dire, guardandoli in faccia, questo è malato e questo no”. Erano cambiate tante cose nel manicomio di Trieste da quando Franco Basaglia era diventato direttore, alla fine del 1971. Tutti i reparti erano aperti, molte persone erano state dimesse ma ne restavano dentro 847, e “ 847” era il nome del giornale inventato da Ugo Guarino, artista pop triestino che aveva vissuto a lungo negli Stati Uniti e animava all’epoca il “Collettivo d’arte arcobaleno”, che aveva fatto tra l’altro il murale “La libertà è terapeutica”, messaggio forte di quegli anni che sconcertava e divideva la città."