Centro Diurno "Genoveffa de Troia" a Monte Sant'Angelo

Cos'è il centro diurno

Il Centro diurno è una struttura semiresidenziale con funzioni terapeutico-riabilitative (compreso l'intervento farmacologico), collocato nel contesto territoriale.

Consente di sperimentare e apprendere abilità nella cura di sè, nelle attività della vita quotidiana e nelle relazioni interpersonali individuali e di gruppo, anche ai fini dell'inserimento lavorativo.
E' un servizio socio-sanitario-assistenziale finalizzato a dare risposta al disagio psichico cronico e a prevenire e a contenere il ricovero ospedaliero.
E' aperto tutti i giorni per 12 ore al giorno.
A chi si rivolge:
A soggetti la cui sofferenza psichica è riferibile a cause diverse e iscrivibile in quadri psicopatologi molto differenziati.
Il Centro diurno dispone di un'equipe di operatori, volontari e ragazzi del servizio civile e opera per tessere una rete sociale mirante a contenere il pregiudizio, che soffoca i soggetti con disturbi psichici.

Obiettivi

L'obiettivo del Centro Diurno è quello di realizzare un intervento riabilitativo di tipo psico-sociale, orientato al recupero delle capacità relazionali dei propri ospiti. In tele percorso, si mira alla riacquisizione di comportamenti socialmente competenti e alla riduzione delle disabilità attraverso:

  • a) lo sviluppo della comunicazione
  • b) la sensibilizzazione e coinvolgimento della comunità;
  • c) l'esperienza del piccolo gruppo come modalità di conduzione riabilitativa.

Metodologia

Il processo di lavoro è regolato in base ad una programmazione elaborata su due livelli:

  • Progetti specifici di attività;
  • Progetti individualizzati elaborati su schede educative realizzate in base a specifici "Piani di trattamento".
  • In questi progetti è evidenziata la possibilità di raggiungere e di sviluppare comportamenti sociali adeguati.
    Gli spazi presi in considerazione sono:

    • 1) abitazione (gestione e riordino della propria casa);
    • 2) igiene personale
    • 3) spazi socio-richeativi
    • 4) famiglia (rapporti famigliari)
    • 5) lavoro (sviluppo di abilità lavorativa ed inserimento lavorativo).

    Operatori:

    Volontari e effettivi

    Psichiatra; Psicologo; Psicoterapeuta; Avvocato; Sociologo; Counsellor; Assistente sociale; Operatore teatrale; Operatore artistico; Operatore musicale; Operatore multimediale; Oparatore didattico; Educatore professionale; Infermiere professionale; Fisioterapista; Operatore tecnica assistenziale

    Programmazione

  • Progetti annuali
  • Progenti individuali
  • Progetti di gruppo
  • Verifica semestrale
  • Attività

    Le attività riabilitative all'interno del Centro Diurno sono:

  • 1) Socio-terapeutiche:
  • visite guidate ai musei, ai monumenti ed alle chiese della propria città e di quelle limitrofe; gite nelle città capoluogo; pic-nic nei boschi garganici ed escursioni nei parchi naturali d'Italia;

  • 2) Espressive:
  • teatrali, musicali, pittoriche, scultoree;

  • 3) Relazionali:
  • incontri con le famiglie, con i rappresentanti delle istituzioni, le associazioni, la scuola, la parrocchia;

  • 4) Motorie:
  • corpo libero, respirazione, streching, giochi di gruppo e ballo;

  • 5) Didattiche:
  • corsi di alfabetizzazione, lettura e commento di brevi romanzi, lettura di quotidiani, settimanali e mensili.

    La Scuola

    Ogni anno, i volontari, gli operatori e gli ospiti del Centro Diurno concordano con i responsabili della Scuola locale un progetto di attività che coinvolge i docenti e gli studenti.

    La mensa

    É operativa tutti i giorni dell'anno, dalle ore 12 alle ore 14, e dalle ore 18,30 alle ore 20.
    Ne usufruiscono gli ospiti del Centro Diurno, cittadini in difficoltà e operatori.
    Ciò permette di condividere questa occasione di stare insieme.

    Soggiorno estivo e vacanza

    Ogni anno, tutti gli ospiti del Centro Diurno, insieme a volontari ed operatori, trascorrono 15 giorni in villaggi balneari d'Italia